16 dicembre 2015 - antipasti, pesce    2 Commenti

Anguilla fritta

ANGUILLA FRITTA

Quando mi hanno portato queste anguille, ho subito pensato a come poterle preparare e, se era il caso, di proporle per le festività natalizie.

 

 

Dopo averle pulite togliendo la parte “viscida” strofinandole con della farina di polenta, le ho tagliate a tranci della lunghezza di circa 5 centimetri per poi toglierli la lisca centrale aprendola a “libro”. Ho deciso di proporle fritte ma in tre modi diversi: il primo utilizzando una tempura a base di acqua gasata e farina, il secondo alla maniera classica cioè con uova e pan grattato ed il terzo passando il trancio nella farina di polenta unita alla farina di grano saraceno. Ho abbinato ogni trancetto ad una fetta di polenta mettendoci nel piatto anche delle verdure fritte. Ho servito assieme anche una salsa a base di yogurt in modo da contrastare il grasso. Quest’anno a Natale non sono entrate in menù ma gli amanti di questo pesce le hanno molto apprezzate

2 Comments

  • Mamma mia che fame mi stai facendo venire! :)

  • @ Cintureanguillachefame:
    Beh, Cintureanguillachefame…..posso dedurre che sei un amante di questo tipo di pesce……L’anguilla del resto è molto versatile e la si può preparare in diversi modi (anche se secondo me la sua morte è in umido). Ti ringrazio per il commento, A presto!

Aggiungi un commento