Funghi chiodini sott’olio

chiodini-sottolio

Siamo ancora in periodo di funghi ed è arrivato quello dei chiodini. Questa volta mio padre è arrivato con due ceste strapiene quindi, oltre a cuocerli per utilizzarli come base nei risotti, ho deciso di metterne via anche sottolio

 

 

in modo da poterli gustare tutto l’anno abbinandoli ai nostri salumi. Per fare un ottimo lavoro, ho versato in una pentola capiente un litro d’aceto bianco, mezzo litro d’acqua, 5/6 spicchi d’aglio tagliati a metà, 2 cucchiai di pepe nero in grani, 2 cucchiai di sale grosso e qualche rametto di timo. Ho fatto bollire lentamente per una mezz’oretta circa. Nel frattempo ho pulito e lavato ripetutamente i funghi per poi versarli in pentola e farli bollire lentamente per 10 minuti. Li ho scolati con un cucchiaio forato adagiandoli in un canovaccio pulito per farli asciugare. Una volta pronti li ho versati nei vasetti di vetro sterilizzati. Durante questo periodo ho preparato l’olio d’oliva scaldandolo per 8 minuti o, se come me avete un termometro da cucina, fino a che raggiunga la temperatura di 75° quindi l’ho versato nei vasi assicurandomi di coprire del tutto i funghi e di eliminare delle eventuali bolle d’aria. Se desiderate potete mettere all’interno del vasetto uno spicchio d’aglio tagliato a pezzettini oppure qualche altro rametto di timo fresco. Io ho preferito lasciarli naturali. Una volta sigillati i vasetti vanno lasciati fermi per almeno un paio di settimane prima di essere gustati. Vedrete che meraviglia!!

Aggiungi un commento