Toc’ in braide (intingolo del podere)

Questo è un antipasto ( ma si può usare anche come primo piatto) meraviglioso, nella sua semplicità e sicuramente di grande effetto.

E’ un modesto omaggio che voglio fare a Gianni Cossetti, uno chef definito restauratore perchè alla sua passione si deve il recupero di straordinari piatti del passato della Carnia.

Ingredienti

Per la polenta

  • 200 gr di farina di mais
  • 2 dl d’acqua
  • 2 dl di latte
  • sale

Per la salsa

  • 100 gr di formaggio di malga
  • 100 gr di ricotta fresca
  • 100gr di formaggio caprino
  • un dl di latte

Per il condimento

  • 100 gr di burro
  • 50 gr di farina di mais

Procedimento

Far bollire l’acqua e il latte e versare a pioggia la farina mescolando energeticamente con una frusta. Cuocere per 30 minuti. Ne risulterà una polentina piuttosto morbida. A parte, fondere i formaggi nel latte e frullare il tutto ottenendo una crema piuttosto liquida. In un tegame rosolare il burro e la farina finchè diventeranno color nocciola. Si otterrà la “morchia“. Servire in piatti singoli la polentina, versarvi sopra un mestolino di crema e condire con qualche cucchiaino di morchia. Ho pensato di personalizzare questa ricetta servendo il toc’ in una cialda di formaggio stravecchio e impreziosendolo con una grattata di tartufo.

4 Comments

  • e’ la migliore ricetta mai vista ,sara’ un piacere gustarla e capire
    tutto il suo gusto ed apprendere tutto il sapore che in esso e’
    racchiuso.

  • Ercole credimi è da provare ASSOLUTAMENTE…io l’ho assaggiato fatto proprio da Luca….è STRE PI TO SO ;-)

  • io che sono la figlia vi assicuro che non l’ho mai mangiato! Comunque se dite che e’ buono io vi credo sulla parola!

  • @ Giulia:
    è sta mega buonissimissimissomo :lol: :lol: :lol:

Aggiungi un commento