3 novembre 2014 - pasta, pesce, primi piatti    Commenta

Paccheri con orata e pomodorini

Ogni tanto, quando passo davanti alla pescheria, scambio due chiacchiere con Martina, una bella ragazza mora che mi forniva il pesce diverso tempo fa.

Parlando del più e del meno mi cadono gli occhi su delle belle orate fresche. Convinto anche da Martina, ne ho comprate sei. Visto che l’ora di pranzo era imminente, ho deciso di sfilettarne due, toglierli le spine e tagliarle a pezzi. Le altre quattro dopo aver tolto loro le interiora, le ho lasciate in frigo per la sera da fare al forno. Per il sughetto ho recuperato dal frigo alcuni pomodorini ciliegino e gli ho tagliati a spicchi. Ho preparato la salsa direttamente nella padella mettendoci dell’olio d’oliva con uno spicchio d’aglio che una volta rosolato è stato tolto, ho aggiunto i pomodorini e dopo un paio di minuti di cottura ho aggiunto anche l’orata tagliata a pezzetti. Ho aggiustato di sapore mettendoci una grattata di pepe. Versato i paccheri in acqua salata a cuocere (cottura molto lunga) li ho scolati belli al dente in modo di completare la cottura direttamente in padella. L’acqua di cottura e l’amido della pasta al dente hanno addensato la salsa. Alla fine ho aggiunto qualche fogliolina di basilico e servito. Brava Martina per avermi consigliato le orate, ma per un caffè?

Aggiungi un commento