Risotto con capesante e asparagi

Maggio è il periodo degli asparagi e questa volta ho deciso di preparare un bel risotto con questi protagonisti di primavera. Il gusto delicato dell’asparago si abbina benissimo al pesce, quindi dopo averli proposti con gamberi, vongole, canestrelli ed altre qualità tra molluschi e crostacei, ho deciso di abbinarli alle capesante.

Ho pulito le cape togliendole dalla conchiglia con l’aiuto di un coltello per poi eliminare le due membrane dal frutto. Dopo averle sciacquate molto bene per eliminare i residui di sabbia, le ho tagliate a listarelle. Nel frattempo, in un pentolino a parte, ho tagliato gli asparagi a rondelle per poi soffriggerli per poco tempo (in modo che restino croccanti) in un leggero fondo di cipolla ed una volta cotti li ho lasciati da parte. Per il risotto, ho preparato un soffritto di olio, aglio e prezzemolo, ho versato le cape che dopo qualche minuto sono state bagnate leggermente con un po’ di brandy. Ho aggiunto il riso ed ho iniziato la cottura proseguendo con del brodo di pesce. Per avere un risotto al dente bisogna attendere 16-18 minuti. A ¾ di cottura, ho aggiunto gli asparagi che avevo messo da parte in precedenza. Ho mantecato il risotto con dell’olio d’oliva ed ho sfruttato la conchiglia per servirci il riso all’interno. Ho guarnito il piatto con le punte d’asparago.

A proposito ho calcolato 2 capesante per persona!! Buon appetito.

Aggiungi un commento