Fonduta ai formaggi


E’ un’altra ricetta che definirei di base proprio perchè la si può usare come salsa, oppure, visto che i piemontesi sono i maestri di questa pietanza, come primo piatto principale magari abbinato al tartufo.
Preparo 250 gr di fontina tagliata a striscioline e la metto a macerare in un dl di latte.
Intanto sciolgo a bagno-maria 20 gr di burro, aggiungo il latte e la fontina e amalgamo bene gli ingredienti, ottenendo così una crema piuttosto solida. Unisco 2 tuorli d’uovo (mettendone uno alla volta) e mescolo rapidamente. La crema, a questo punto, diventerà liquida; mescolo nuovamente continuando per circa 5 minuti in modo che le uova cuocendo raddensino il composto. Se quest’ultimo dovesse risultare ancora troppo denso, allora la si può diluire con un goccio di latte. Si può personalizzare la ricetta sostituendo la fontina a del montasio fresco, oppure mettendo un misto di formaggi naturalmente a pasta semi-molle. A piacere vi consiglio un pizzico di pepe.

Aggiungi un commento