Baci di dama

Con i primi freddi, mi ritrovo a casa durante i miei giorni di pausa con le mie ragazze che, una volta fatto i compiti, mi dicono di annoiarsi e vorrebbero fare qualcosa di diverso. Malauguratamente, qualche tempo fa ho proposto loro che più avanti avremmo fatto i baci di dama, biscotti originari piemontesi, molto buoni visto che al centro hanno del cioccolato. Beh pensavo se ne fossero dimenticate invece quel momento è arrivato e non potendo più tirarmi indietro, li abbiamo preparati.

Se a casa avete una piccola planetaria o impastatrice tutto sarà più semplice. Gli ingredienti usati sono: 150 gr di farina “00”, 70 gr di farina di mandorle, 80 gr di farina di nocciole, 100 gr di zucchero, 140 di burro morbido, 30 gr di cacao (per fare i baci al cioccolato), cioccolato fondente fuso, un pizzico di vanillina, la scorza di mezza arancia grattugiata, una presa di sale. Potete mettere direttamente nell’impastatrice lo zucchero, il burro ed, una volta amalgamati, unire tutte le farine, continuare ad impastare, aggiungere la vanillina, la scorza d’arancia ed il pizzico di sale. Con il tutto si ottiene un panetto ben compatto. Se non avete l’impastatrice allora si crea la classica fontana con tutte le farine, si amalgamano al centro il resto degli ingredienti e si incorporano pian piano le farine dalla fontana. In ogni caso, una volta formato il composto, lo si lascia riposare in frigo per una mezz’oretta per poi formare delle palline che andremo a cuocere in forno a 160° per circa 20 minuti. Avendoli fatti in casa con un forno ventilato, la temperatura l’ho abbassata a 140°. Cuocendolo in forno, la pasta del biscotto crea una base sulla quale, una volta fatti raffreddare, ho versato qualche goccia di cioccolato fondente e ho sovrapposto un’altra base del biscotto. Ho fatto rapprendere il cioccolato facendo buona guardia. Ah dimenticavo, per fare i baci al cioccolato basta aggiungere il cacao alla farina ottenendo appunto i biscotti scuri. Ho anche fatto una variante che purtroppo non sono riuscito a fotografare in tempo: nei biscotti “chiari” ho messo al centro il cioccolato fondente, mentre nei biscotti “scuri” ho fatto sciogliere sempre a bagnomaria del cioccolato bianco. Avendone poco non ho fatto tanti biscottini e quei pochi sono stati spazzolati immediatamente, ma calcolate che con questa dose ne usciranno più o meno una quarantina.

Aggiungi un commento