Risotto con lavanda e scamorza affumicata

RISOTTO CON CAPPERI, ROSMARINO E FIORI DI LAVANDA

Durante la fiera degli sposi a Udine abbiamo avuto come vicina di stand l’azienda della Lavanda di Venzone.

 

 

Era tutto colorato di viola e durante la mia visita mi hanno proposto di collaborare nella composizione di un menù da inserire in ristorante. Io, naturalmente nell’arco di una decina di giorni, ho preparato un menù che dall’antipasto al dessert avesse all’interno la lavanda. Uno dei primi piatti, che poi è stato scelto, è stato questo risotto con lavanda e scamorza. È stato una delle pietanze più semplici da comporre perché alla fin fine ho preparato un normalissimo risotto con un fondo di cottura a base di cipolla e 4 capperi tritati, aggiungendo però a 3/4 di cottura una decina di semi di lavanda (risotto per due persone) messi a bagno in pochissimo vino bianco. Ho mantecato con del burro morbido e pochissimo Parmigiano, poi, una volta impiattato, ho steso sopra delle fette sottili di scamorza affumicata che, a contatto con il calore, si sono sciolte. I semi di lavanda sono molto forti di sapore quindi bisogna usarli con parsimonia altrimenti c’è il serio rischio di appesantire di sapore troppo il risotto o comunque qualunque pietanza con all’interno la lavanda. Provatelo!

Aggiungi un commento